↓↓↓ Video ↓↓↓


Quando le donne si chiamavano madonne (1972), Film completo, Edwige Fenech, Vittorio Caprioli.

Воспроизведение вашего видео начнется через 45

↓↓↓ Video ↓↓↓


0 Просмотры

Iscriviti al canale per non perderti nuovi Film, documentari e video!!!! https://www.youtube.com/channel/UCA-DLeJI3prSUMy8HssaFIg Grazie! Película com...

Дата загрузки:2021-09-13T07:10:13+0000

↓↓↓ Video ↓↓↓


Издатель
Iscriviti al canale per non perderti nuovi Film, documentari e video!!!!
https://www.youtube.com/channel/UCA-DLeJI3prSUMy8HssaFIg
Grazie!

Película completa, Full movie, पूरी फिल्म. #filmcompleto #film #commedia #erotico #filmsexy #filmerotico #commediasexyallitaliana

Quando le donne si chiamavano madonne è un film del 1972 diretto da Aldo Grimaldi. Tra gli attori, Edwige Fenech, Vittorio Caprioli e Don Backy.

Il film è una delle prime commedie erotiche all'italiana. Ambientato nel Medioevo, si sviluppa in classico stile boccaccesco e troviamo una prorompente Edwige Fenech circondata da spasimanti. Nel cast si annovera la figlia di Vitaliano Brancati.

Commedia sexy all'italiana
Titolo originale: Quando le donne si chiamavano madonne
Lingua originale: italiano
Paese di produzione: Italia
Anno 1972
Durata 100 min
Genere commedia, erotico
Regia Aldo Grimaldi
Soggetto Aldo Grimaldi, da Giovanni Boccaccio
Musiche Giorgio Gaslini

Trama
Durante il Medioevo, i giovani Gisippo, Ruberto e Tazio si recano a Prato per assistere al processo di Giulia, rea di aver tradito il marito Romildo (pigro e troppo "veloce" durante l'atto sessuale) e per cui nei confronti della donna è prevista la condanna al rogo.
Giulia però, bella e convincente, colpisce l'animo del giudice ed ottiene il permesso di riprovare a fare l'amore ancora una volta prima della condanna.

Dato che uno dei tre giovani ha però appoggiato l'apologia di Giulia durante il processo, lo zio di Romildo li invita nella sua casa dove gli offre la possibilità di abbandonarsi ai piaceri più sfrenati e volgari con tre vogliose ragazze sue ospiti e di nome Peronella, Francesca e Lucia.
Sebbene Peronella sappia concedersi facilmente a Tazio, Francesca è restia a concedersi Ruberto poiché ha uno zio frate molto geloso (anche se in realtà è un gran gaudente) mentre Lucia ha paura di confrontarsi con l'altro sesso e così i due giovani (Gisippo e Ruberto) che non riescono a concludere si travestono da donne e riescono a vincere i timori delle fanciulle e a possederle.

Alla fine i tre ragazzi continuano a perseguire le loro avventure sessuali, mentre madonna Giulia decide di offrire i suoi favori da gran seduttrice e prostituta al Giudice Don Cecco per essere assolta.

Interpreti e personaggi
Edwige Fenech: Giulia Varrone
Vittorio Caprioli: Ser Cecco, il podestà
Stefania Careddu: Francesca
Don Backy: Marcuzio dei Lucani
Jürgen Drews: Ruberto
Paolo Turco: Tazio
Antonia Brancati: Lucia
Carlo De Mejo: Gisippo
Mario Carotenuto: Quinto Fulvo
Francesca Benedetti: Gisa
Peter Berling: Romildo Varrone
Carletto Sposito: frate Mariaccio
Eva Garden: Peronella
Renato Malavasi: il cerusico

Doppiatori italiani
Ada Maria Serra Zanetti: Giulia Varrone
Renzo Palmer: Romildo Varrone

Distribuzione
Il film è uscito nelle sale il 23 agosto 1972.

Film con
Renato Malavasi (Verona, 8 agosto 1904 – Verona, 7 ottobre 1998) è stato un attore italiano.

Biografia
Dopo aver frequentato i corsi di balletto e coreografia del Teatro dell'Opera, decide di indirizzarsi agli studi di recitazione e debuttare nel teatro dialettale, sarà nelle compagnie di Cesco Baseggio e dei Fratelli Micheluzzi, successivamente con Antonio Gandusio.

Debutta nel cinema muto alla fine degli anni 20, per diventare ben presto uno degli attori caratteristi più richiesti dalle case di produzione e dai registi, con una carriera di ben 60 anni girerà film sino al 1992 un totale di circa 160 pellicole.

Durante la Repubblica Sociale Italiana, residendo a Verona, ebbe la possibilità di girare alcuni film negli studi cinematografici di Venezia, alla Giudecca, lavorando con registi come Piero Ballerini, Giorgio Ferroni e Francesco De Robertis.

Durante la sua carriera, nel 1971 fu chiamato a doppiare Gino Cavalieri nel film La moglie del prete, nonostante Gino Cavalieri fosse conterraneo di Renato Malavasi (erano entrambi nati nel Veneto).

Muore all'età di 94 anni, nella sua città, Verona.

Filmografia
Brigata Firenze, regia di Gian Orlando Vassallo (1928)
La vena d'oro, regia di Guglielmo Zorzi (1929)
La canzone dell'amore, regia di Gennaro Righelli (1930)
Resurrectio, regia di Alessandro Blasetti (1931)
La segretaria privata, regia di Goffredo Alessandrini (1931)
Vele ammainate, regia di Anton Giulio Bragaglia (1931)
Una donna tra due mondi, regia di Goffredo Alessandrini (1936)
Re di denari, regia di Enrico Guazzoni (1936)
Vivere!, regia di Guido Brignone (1936)
L'argine, regia di Corrado D'Errico (1938)
Giuseppe Verdi, regia di Carmine Gallone (1938)
La mazurka di papà, regia di Oreste Biancoli (1938)
Mille lire al mese, regia di Max Neufeld (1938)
Per uomini soli, regia di Guido Brignone (1938)
Stella del mare, regia di Corrado D'Errico (1939)
Ho visto brillare le stelle, regia di Enrico Guazzoni (1939)
Validità giorni dieci, regia di Camillo Mastrocinque (1940)
Pazza di gioia, regia di Carlo Ludovico Bragaglia (1940)
La prima donna che passa, regia di Max Neufeld (1940)
La zia smemorata, regia di Ladislao Vajda (1940)
Категория
Эротика фильмы
Комментарии выключены